Voguing

Il Voguing consiste nell’imitare le pose plastiche delle modelle che appaiono nelle sfilate e raffigurate sulle copertine del noto magazine di moda Vogue, da cui la danza prende il nome.

Esistono quattro stili di Voguing:

  • Old Way(prima del 1990): caratterizzato dalla formazione di linee, simmetrie e dalla precisione in un’esecuzione aggraziata e fluida.
  • New Way(post 1990): caratterizzato da movimenti più rigidi e geometrici e incorpora contorsioni degli arti e controllo delle braccia includendo spesso Tutting e Locking.
  • Vogue Femme(risalente circa al 1995): caratterizzato da maggiore fluidità, con movimenti appositamente femminili in modo esagerato spesso influenzati dalla danza classica e moderna. Si divide in Dramatics, più atletico e che richiede maggior forza e resistenza fisica, includendo diversi tipi di acrobazie, e Soft and Cunt, dove il voguer si muove in modo più aggraziato e femminile. In entrambi gli stili la danza si divide in sei elementi:
    1. Hands: le mani del performer spesso raccontano una storia. Sono l’elemento fondamentale per aggiungere espressività alla performance interagendo con l’avversario durante una battle.
    2. Catwalk
    3. Duckwalk
    4. Spins and Dip
    5. Floor Performance
  • Runway: è inspirato dalle sfilate delle modelle sulle passerelle. L’obiettivo principale è quello di mettere in mostra il proprio stile cercando di annebbiare gli altri.

Il corso ha la durata di un intero anno accademico.

I livelli sono:
Base: per chi non ha mai studiato questo stile
Intermedio: per chi studia da almeno 1 anno questo stile

Sala: A